Una vista di Sant'Angelo nell'isola di Ischia

Tra le realtà più affascinanti che la Campania è in grado di offrire vi è senza dubbio Ischia, che può essere visitata in modo approfondito nel corso di una settimana di soggiorno.

Cosa fare a Ischia nei primi tre giorni?

Dopo essere arrivati ad Ischia, la scoperta di questa splendida realtà potrebbe sicuramente iniziare dal Museo di Villa Arbusto. Insieme agli scavi di Santa Restituita, racconta in modo approfondito quella che è la storia dell’isola.

Parco termale “Giardini Poseidon Terme”

Il polo museale in questione dedica ampio spazio alla figura di Angelo Rizzoli, a cui si deve l’intuizione di Ischia come grande polo di attrazione turistica. Decisamente affascinanti sono anche gli scavi di Santa Restituita, che raccontano molto bene l’avvento del cristianesimo in questa zona d’Italia. La serata può poi essere trascorsa in uno dei tanti ristoranti dell’isola.

Il secondo giorno potrebbe senza dubbio partire con la visita ai Giardini Poseidon, che si caratterizzano per essere tra i più estesi d’Europa. A cena si potrebbe quindi decidere di provare il coniglio all’ischitana, fiore all’occhiello della gastronomia di Ischia.

Il Castello Aragonese è il monumento storico più imponente di Ischia,

Il terzo giorno potrebbe risultare quello ottimale per venire a contatto con il mare di Ischia e precisamente nella Baia di Cartaromana. Dopo una mattinata in mare si potrebbe passare il pomeriggio visitando il Castello Aragonese, che si trova poco lontano e che si erge a 100 metri sopra il livello del mare.

Cosa fare nel resto della settimana ad Ischia?

Entrando nella seconda parte della vacanza ad Ischia, potrebbe giungere il momento di una escursione in mezzo alla natura incontaminata del Monte Epomeo. Giungere in cima a questa montagna è abbastanza semplice e in circa un’ora e mezza è possibile arrivarci. Raggiunti gli 800 metri d’altezza si potrà assistere ad uno spettacolo decisamente affascinante. La possibilità di ammirare il profilo di Capri e Sorrento, solo per citare due realtà campane famosissime in ogni parte del mondo. Una volta tornati indietro si potrebbe decidere di visitare anche il Parco termale naturale di Nitrodi per poi concedersi una pizza.

Il quinto giorno potrebbe iniziare scoprendo Sant’Angelo, che è denominata la piccola Capri. Questa realtà è un minuscolo borgo che si caratterizza per uno stile architettonico di tipo mediterraneo ed è davvero un luogo da cartolina.

La suggestiva Baia di Sant’Angelo

Successivamente si potrebbe prendere un po’ di sole nella spiaggia dei Maronti, che si trova nelle vicinanze. Infine, prima di andare a cena, varrebbe la pena visitare la Chiesa del Soccorso, un altro dei simboli di Ischia.

Ed il penultimo giorno? Potrebbe essere quello perfetto per passare del tempo al Parco Castiglione, un altro parco termale molto importante. Infine comprare qualche ricordo da portare a casa. Il giorno della partenza, sarebbe un peccato non concedersi un po’ di tempo in spiaggia all’insegna del relax prima di salutare Ischia.

Ischia è solo una delle tante splendide località che ha da offrire la Campania. Visita la nostra sezione Offerte Vacanze Campania per scoprirle tutte!